+39 328 4964 222 siliolimiti@gmail.com

Liberi grazie al caos

Ott 10, 2016 | Classici

Effetto farfalla: le previsioni del tempo non saranno mai perfette, se così fosse l’essere umano non potrebbe mai cambiare il proprio destino.

 

1 Figlia del sole e della terra

AuroraL’aurora è un fenomeno naturale che si sviluppa dallo scontro dei venti solari con il campo magnetico della Terra. L’aurora è figlia di due sistemi complessi.
Di un sistema complesso, benché sia possibile calcolare l’andamento a breve termine dei suoi singoli elementi, non è possibile determinare con esattezza gli stati futuri.
Ogni elemento che lo compone è sottoposto ad una perturbazione prevedibile che, tuttavia, nell’insieme diventa imprevedibile.
In una parola: caos.

 

2 Caos

Il caos è un sistema non periodico (che non si ripete) e non dissipativo (che non si ferma). Queste premesse sono alla base della non prevedibilità. Nonostante ciò il caos mantiene una coerenza interna impressionante. Il campo magnetico terrestre è un sistema complesso, la società è un sistema complesso, l’economia, il battito cardiaco e il cervello degli esseri umani sono tutti sistemi complessi.
In matematica i sistemi complessi sono definiti da equazioni non lineari: per lo più descrizioni di come dovrebbe apparire una loro rappresentazione in forma numerica. Questi sistemi a dinamica non lineare sono spesso irrisolvibili e i fisici per primi hanno smesso di tentare, ritenendo il fine poco utile.

 

3 Effetto farfalla

Da un po’ le cose non vanno: pare che questi sistemi governino molto più di quanto non sembri. La meteorologia ne è un esempio concreto. Siamo in grado di prevedere il meteo solamente per brevi periodi di tempo, ciò perché è sufficiente una piccola variazione non calcolata per causare effetti non prevedibili.
Appunto, sistemi complessi.
Questo effetto è chiamato “dipendenza sensibile dalle condizioni iniziali”, più comunemente noto come effetto farfalla: una farfalla che sbatte le ali a New York è in grado di scatenare un uragano a Pechino.

 

4 Liberi

Libero arbitrioE se invece fosse tutto già previsto?
Se non ci fosse il caos e tutto fosse una conseguenza calcolabile di effetti calcolati, allora tutto, anche a lunghissimo termine, sarebbe prevedibile. Ciò equivarrebbe a dire che ogni cosa può andare solo in quel modo: quello previsto. Questa filosofia di pensiero, per cui la realtà è frutto di una catena di eventi di causa ed effetto, è nota con il termine di determinismo e metaforicamente è molto simile a ciò che accade nella reazione a catena del domino. Secondo questo principio, conoscendo ogni particella dell’Universo, sarebbe possibile prevederne l’andamento, che equivale a dire “prevedere il futuro”.
Ma non è sempre oro quel che luccica, perché un mondo matematicamente prevedibile è un mondo privo di scelte, in cui non esiste il libero arbitrio.
Ed è qui che il caos entra in gioco: con la sua non prevedibilità il caos ci rende liberi. Ci libera dal determinismo e crea l’imprevedibilità, crea nuova informazione dove prima non c’era.
Beneficiare del libero arbitrio dona all’uomo libertà, ma anche la responsabilità delle sua azioni.

 

5 Determinismo Psichico

È ormai noto che secondo la psicoanalisi classica sarebbe possibile interpretare i vissuti attuali di una persona con l’analisi dei vissuti precoci. Questa affermazione, basata sul principio di causalità, se applicata rigidamente implica che ciò che accade nel passato determina con assolutezza ciò che c’è nel presente.
Questo modo di vedere si scontra con il concetto di sistema complesso appena descritto. L’essere umano, la vita, l’inconscio – più che mai – sono sistemi complessi soggetti ad infinite perturbazioni, caotici e imprevedibili.
L’analisi dei vissuti precoci è fondamentale nella comprensione dei vissuti odierni del paziente, ma non come chiave di interpretazione causa-effetto, quanto piuttosto come schema di ampio respiro con il quale dare un senso ai fenomeni psichici riportati dal paziente.

 

6 Applicazioni nella psicoterapia

Credo che chiunque condivida con me l’idea che le nostre esperienze siano estremamente soggettive e mai uguali a quelle degli altri. E anche quando sembra che ci siano delle somiglianze non c’è mai una sovrapposizione completa. Vale per i fatti quanto, soprattutto, per i vissuti emotivi interni.
Questa è una delle ragioni per cui nella mia professione preferisco non fare troppo affidamento a tecniche psicoterapiche che applicano un protocollo preformato per la cura del paziente. Secondo la mia opinione l’essere umano è troppo complesso – appunto – per ridurre la cura psichica all’applicazione di procedure che tendono a ridurre l’eterogeneità dei suoi vissuti, o a definire i tempi di guarigione.

 

7 Nuova informazione

Ho iniziato dicendo che l’aurora è un fenomeno naturale che nasce dall’incontro di due sistemi complessi: il campo magnetico terrestre e i venti solari. L’aurora è un esempio incredibilmente affascinante di Nuova Informazione. Questo concetto esprime qualcosa che emerge da un sistema complesso, ma che non era prevedibile a priori in base all’analisi dei suoi elementi.
Lo spazio che si apre nel campo della Nuova Informazione è vasto come quello della nascita e del pensiero, sostanzialmente è la vita stessa. Ogni volta che l’essere umano ha un’idea o un desiderio, come una paura o un disagio, è certo che stia attingendo da questo infinito mondo di elementi. Avvicinarsi ad esso significa imparare a conoscerlo e godere della sua vasta bellezza.