+39 328 4964 222 siliolimiti@gmail.com

batteria di test per l’esame cognitivo dei disturbi di memoria

Valutazione della memoria

La valutazione dei disturbi di memoria consente di stabilire quando un determinato sintomo è patologico o nella norma. Inoltre consente di inquadrare la tipologia e la gravità di un eventuale deficit.

 

1 Valutazione neuropsicologica dei disturbi di memoria

La neuropsicologia studia il funzionamento dei processi di memoria e le tecniche per la loro valutazione. Grazie agli studi in questo campo sono stati messi a punto dei test in grado di determinare se la prestazione mnesica di un individuo è all’interno di un range di normalità.

 

2 Quando effettuare una valutazione della memoria

La valutazione della memoria viene eseguita in tutte le situazioni mediche per cui è presente, o è ipotizzabile, un deficit delle capacità mnesiche.
Nello specifico:

  • nei casi di deficit conclamato, per appurarne l’entità,
  • nei casi ad esordio subdolo, ovvero nelle situazioni in cui emergono delle difficoltà nella vita di tutti i giorni, lamentate direttamente dall’individuo o riportate dalle persone che gli sono accanto (in queste circostanze non sono rari episodi di dimenticanza che irrompono nell’abituale quotidianità dell’individuo e della sua famiglia).

 

3 La batteria di test utilizzati per la valutazione della memoria

Valutare l’entità di un deficit di memoria, o discriminarlo come patologico o nella norma, è possibile grazie all’uso di appositi test neuropsicologici. Questi test tengono conto della prestazione media di una persona, di uguale età e scolarità di quella testata, per fornire un punteggio lungo un asse di normalità-patologia.

La batteria neuropsicologica per la valutazione della memoria consiste nei seguenti test:

  1. Livello cognitivo generale (MMSE)
  2. Apprendimento verbale a breve termine (Test delle parole di Rey)
  3. Memoria verbale a lungo termine (Test di richiamo delle parole di Rey)
  4. Differenziale tra deficit di codifica e di richiamo (Test di riconoscimento delle parole di Rey)
  5. Memoria visiva a breve termine (Test dei cubi di Corsi)
  6. Memoria verbale a breve termine (Span per cifre)
  7. Memoria per i volti (Testo di riconoscimento dei volti)
  8. Memoria di lavoro (Test FAS)
  9. Memoria episodica (Test del racconto di Babcock)
  10. Disturbi afasici (Test di denominazione di figure)

Vengono somministrati anche i seguenti questionari:

  1. Indice di dipendenza nelle attività strumentali della vita quotidiana (scala IADL)
  2. Indice di dipendenza nelle attività della vita quotidiana (scala ADL)
  3. Scala per la valutazione dei disturbi dell’umore (Zung Depression Scale)

 

4 Restituzione e consegna del referto

Il referto, contenente l’esito della valutazione, verrà consegnato all’interno di un colloquio durante il quale sarà possibile chiedere chiarimenti sulle singole voci dei test e sulla relazione finale. Altrimenti sarà possibile ricevere il referto via mail.

 

5 Tempi e costo

Il tempo di somministrazione della batteria di valutazione della memoria varia da 60 a 120 minuti.
I tempi di consegna del referto possono variare da 1 a massimo 3 giorni.
Il costo di una valutazione della memoria è di 100 euro.

Una valutazione della memoria comprende:

  • colloquio iniziale con analisi del caso e presa visione dei precedenti esami.
  • somministrazione della batteria dei test.
  • referto con siglatura dei singoli test e relazione finale.
  • colloquio di restituzione.

Contatti

Il mio studio è in Via Umberto Biancamano, zona San Giovanni a Roma.

Per informazioni e appuntamenti contattare i seguenti recapiti:
email: siliolimiti@gmail.com - cell: 3284964222